La sua vita da nomade e da leader degli Hiatus Kaiyote l’ha portata a Milano, sul palco del Biko, il 7 settembre scorso.

Sola con la sua chitarra, per novanta indimenticabili minuti, Nai Palm è riuscita a trasportarci nel suo campo energetico e a ipnotizzarci con un’ illuminante versione acustica dei suoi brani più famosi e alcune memorabili cover di Chaka Khan.

Sorprendentemente brava, più di quello che mi aspettavo – e vi giuro che mi aspettavo moltissimo – l’artista di Melbourne esprime dal vivo la stessa purezza che trasmette in un incontro faccia a faccia, quando risponde alle mie domande con la stessa naturalezza che trasparirà qualche ora dopo, quando libererà la sua splendida voce per incantare le tantissime persone venute ad applaudirla.

É stato un vero privilegio per me intervistarla e ascoltarla in questa insolita versione live. Uno di quegli incontri che ti lasciano davvero arricchito sotto ogni punto di vista. Non credo che la nuova stagione potesse aprirsi meglio e sono felice di aver catturato alcuni preziosi frammenti di questa straordinaria esperienza e di poterli condividere con voi.

Se non temete di diventare anche voi degli irriducibili “Palmaholics” , guardate il clip della nostra intervista a Nai Palm qui sotto!

Her nomad life as the leader of Hiatus Kaiyote took her to Milan, on the stage of Biko, just few weeks ago.

Alone with her guitar, for ninety unforgettable minutes, Nai Palm literally got us into her energy field and hypnotized us with an enlightening acoustic version of her most popular songs and some memorable covers of Chaka Khan.

Surprisingly good, even more than I expected – and I swear I was expecting for the best -, the Melbourne artist expressed in her live performance the same purity she had already shown me in our face to face meeting, when she answered to my questions with the same easygoing attitude she would have revealed some hours later, when she set her wonderful voice free to enchant the crowd who came to praise her.

It’s been a real privilege for me to interview her and listen to this unusual live version of her songs…one of those encounters that leave you truly enriched from all points of view. I do think that the new season couldn’t have opened up in a better way and I’m glad I saved some precious fragments from this extraordinary experience to share with you.

If you are not afraid to become a diehard “Palmaholic” too, watch our interview with Nai Palm below!